Chi siamo.

DSC_0233

Il Centro “Emmaus” è un centro evangelico che sin dalla sua nascita (1968) si è occupato di trasmettere e vivere l’amore di Dio, manifestato attraverso Gesù, a bambini, adolescenti e giovani, accogliendoli e prendendosi cura di loro. È Ancorato nel DNA di “Emmaus” anche il servizio alla Chiesa; ci impegniamo a promuovere una reale unità tra credenti e chiese, con un unico scopo: glorificare Gesù Cristo. Il Centro “Emmaus” appartiene alla Chiesa evangelica della Riconciliazione, movimento in crescita, presente su tutto il territorio nazionale a cui appartengono circa 40 chiese locali. “Emmaus” è anche socio del Consorzio sociale “Goel” he ragruppa imprese sociali del territorio e ha come mission il cambiamento della Locride e della Calabria.
Nell’ aprile del 2009 nasce, accanto ad Emmaus, la cooperativa sociale ‘Arca della Salvezza’, che gestisce varie attività del Centro e, come cooperativa sociale di tipo A e B, si impegna anche all’inserimento lavorativo di persone svantaggiate, anche attraverso progetti in favore della nostra zona. Da sempre porte aperte ai servizi di volontariato ; risorsa preziosa per il Centro.

La nostra identità

Il Centro “Emmaus” è un Centro evangelico che svolge in modo spirituale un attività professionale. Facciamo parte della Chiesa Evangelica della Riconciliazione. Il cielo che tocca la terra. Come credenti, proviamo a fare in modo di tradurre l’amore di Dio in modo concreto e tangibile, servendo gli altri, in particolare, bambini e ragazzi. Questo centro è anche un luogo spirituale d’incontro, per l’edificazione, e il ritrovo del corpo di Cristo. La qualità del servizio è importante, anche in condizioni semplici.

Slide background
Slide background
Slide background

La nostra storia

1968-1972
Dall’inizio degli anni 60, Ernesto e Rose – Marie Bretscher, d’origine svizzera, hanno seguito la chiamata del Signore Gesù in Calabria, per proclamare l’evangelo di Gesù Cristo. L’emigrazione era molto frequente tra le famiglie calabresi. Padri al nord o all’estero e figli spesso negli Istituti religiosi. Quando diversi bambini sono stati respinti dagli Istituti cattolici perché le madri avevano iniziato a frequentare la chiesa evangelica, Ernesto e Rose – Marie Bretscher hanno deciso di accoglierli (1968) accanto ai cinque propri figli nella propria famiglia.
Con l’aggiunta continua di tanti altri bambini si era prima affittato un’appartamento a Siderno e dopo un albergo in disuso a Roccella Ionica: la prima “Casa dei bambini”. Lì sono stati accolti fino a 30 bambini del Sud – Italia.
In questo periodo è stato organizzata la prima Settimana Biblica.
1973-1989
Per lo sviluppo del turismo il proprietario dell’albergo non ha prolungato il contratto.
Per miracolo si è potuto acquistare un terreno nelle campagne di Roccella, a tre chilometri dal mare. È un esempio dell’amore e della fedeltà di Dio per come si è potuto costruire quello che è l’attuale centro e pagare tutto. Dio ha provveduto personalmente, non soltanto economicamente ma anche mandando tanti giovani per un periodo più o meno lungo ad impegnarsi nella costruzione della “Casa dei bambini”.
• Nel 1976 è stato inaugurato il Centro.
• Nel 1981 si è svolto il primo campeggio per bambini.
• Il 1981 è anche l’anno in cui è stata costituita la fondazione, nominata “Centro di assistenza e di formazione cristiana ‘Emmaus’” che è proprietaria del Centro e tutto ciò che ne fa parte.
• Nella seconda metà degli anni 80 cambiano le leggi per l’affido e l’adozione. Diventa importante la collaborazione con i servizi sociali locali e i tribunali. Un processo soprattutto nel nostro territorio particolarmente delicato che oggi ancora funziona nella misura nella quale sono funzionanti i servizi locali..
1990-2000
In questi anni erano due gli sviluppi principali:
• La collaborazione con i servizi sociali locali e con il Tribunale per i Minorenni di Reggio Calabria si sviluppa positivamente. – Nel 1995 la Regione Calabria autorizza la casa dei bambini al funzionamento come Istituto d’assistenza.
• L’uso della struttura si allarga: Si svolgono i primi ritiri spirituali organizzati da varie chiese evangeliche del Sud Italia (soprattutto Sicilia, Calabria) nel nostro Centro.
2001-2007
Le povertà cambiano e così anche le problematiche dei ragazzi che vengono affidati alla nostra “Casa Famiglia”. Bambini ed adolescenti che provengono da situazioni traumatichFotoe vengono affidati all’’Arca della Salvezza”.
Per ogni minori si elabora un progetto educativo che mette al centro di ogni decisione gli interessi del bambino o dell’adolescente.
I primi affidi familiari nascono da una buona collaborazione con il Consultorio familiare di Roccella. Diventiamo pionieri della nostra zona per il modo in cui si attivano gli affidi familiari. I risultati sono incoraggianti.
La Regione Calabria ci autorizza nel 2004 al funzionamento come “Casa Famiglia”. Una coppia genitoriale prende cura dei minori che ci sono affidati. Altri collaboratori rinforzano la coppia come avviene in una famiglia allargata.
Lo sviluppo dei campeggi per bambini, adolescenti e giovani è molto incoraggiante. Quello che nel 1981 ha iniziato con un campeggio per 30 bambini, sono oggi 8 appuntamenti durante tutto l’anno con circa 500 partecipanti incluso una squadra di circa 100 volontari.
Dal 2002 stiamo facendo un percorso formativo per chi collabora con bambini, preadolescenti e adolescenti.
Nel 2003 la fondazione diventa parte della Chiesa evangelica della riconciliazione e di conseguenza subentra un nuovo consiglio di amministrazione.
Nel 2006, dopo oltre 30 anni, il fondatore e pastore Ernesto Bretscher, lascia la responsabilità operativa e spirituale del Centro a Geri Bantel.
Crediamo che la qualità del lavoro dipende fortemente dalla forza motivazionale di ogni collaboratore, perciò valorizziamo fortemente il lavoro di squadra.
Oggi
Oggi il Centro “Emmaus” svolge le seguenti attività:

– Casa Famiglia: Accogliamo fino 12 minori dai 0 ai 18 anni di ambedue sessi.
– Promozione dell’affido familiare.
– Opera di evangelizzazione per bambini.
– Campeggi per bambini, preadolescenti, adolescenti, giovani e famiglia.
– Formazione per chi è attivo nella vita della chiesa locale.
– Agricoltura.

La nostra Squadra

Nel corso di tutti questi anni, tantissimi volontari “sono passati di qui” aiutando il Centro ad essere quello è oggi. E’ impossibile riuscire a fare tutto da soli, e ringraziamo di cuore Dio per tutte le “mani” che ha provveduto. Tante meteore, e qualcuna di queste è ancora qui e oggi siamo una buona squadra con spicate professionalità, che si impegna a fare il meglio che può.

I fondatori

Past. Ernesto e Rose-Marie Bretscher

I direttori

Geri e Annalisa Bantel

Il team

Geri e Annalisa Bantel-Emilio e Giusy Foti-Uwe e Rosalba Teichmann-Valentino e Debora Sbabo-Rosemarie Bretscher-Eveline Külling-Janny Bouwman-Omar Mrad

Il consiglio d’amministrazione

Presidente –  Past. Ernesto Bretscher Jr. – Torino
Vice presidente – Past. Pino Imperitura – Caulonia
Consigliere – Past. Emilio Quirino
Consigliere – Past. Salvatore Interlandi
Consigliere – Diacono Tommaso Schiano